Biblioteca, Arte e Cultura in Libertà

pubblicato in: Cultura Open Source | 0

Le attività dell’Associazione Set Me Free non conoscono crisi grazie alla tenacia e al desiderio creativo dello staff e della cittadinanza che ne apprezza le iniziative. Il progetto “Biblioteca, Arte e Cultura in Libertà”, patrocinato dal commissario prefettizio ”, volto alla raccolta, valorizzazione e condivisione pubblica di libri, opere d’arte, saperi e tradizioni culturali, mediante il recupero di spazi urbani dedicati alla cultura.

Il progetto nasce dall’idea che la formazione della cultura e dell’identità culturale di ogni individuo sia un processo che vada accompagnato, a volte recuperato, con un lavoro esperienziale ed interattivo costante che inizia con le prime relazioni fondamentali e che prosegue lungo tutto l’arco della vita attraverso il percorso di formazione individuale.

Svolto in maniera volontaria, dopo il carnevale in collaborazione col primo Circolo didattico e associazioni del territorio che ha visto concretizzare un ciclo di laboratori a scuola e in piazza sul riciclo di materiali e sulla psicologia per un totale di venti incontri, culminati nella rassegna di eventi “O Carnevale S.T.A.R.”, coordinamento dei carnevali di Napoli e Provincia (un percorso di eventi culturali, socializzazione e recupero di spazi esperienziali) dove alla fine si e’ svolta una parata carnevalesca con la partecipazione di circa 1500 bambini. L’estate all’insegna della cultura “open source”, liberamente fruibile in strada, è continuata con un importante partecipazione di pubblico. Numerose le famiglie con bimbi al seguito, ma anche ragazzi ed adulti, che hanno sperimentato i laboratori artistici organizzati dall’associazione culturale per la psicologia.

I più piccoli si sono divertiti con la pittura su carta e i laboratori d’artigianato nello scenario di Piazza Municipio a Giugliano, dove anche domenica scorsa l’arte e la creatività sono diventate alla portata di tutti.

E’continuata la partnership con la scuola del primo Circolo didattico. Dodici sono stati gli incontri con a tema la psicologia sulla diversità e il teatro. A suggello è stata realizzata una rappresentazione. Importanti anche i dodici incontri afferenti al laboratorio sul giornalismo culminati con una serie di articoli scritti dai bambini circa 100 con la stampa di un giornalino e il ciclo di laboratori sull’artigianato che ha raggiunto il suo acme con una esposizione finale .” Durante gli ultimi incontri la condivisione con la scuola si è estesa anche alle rappresentazioni di fine anno. Per quanto concerne la biblioteca, la popolazione ha risposto con generosità: ben duemila i libri donati durante i tredici incontri in piazza che hanno visto anche partecipare con entusiasmo tantissimi bambini alla lettura. Sulla tabella sottostante è possibile consultare la lista completa dei libri che formano questa biblioteca dinamica in continuo aggiornamento grazie alle donazioni che proseguono a tambur battente e per le quali il ringraziamento sincero non può che essere la messa in condivisione degli stessi e magari prenotarli. E’ anche possibile tenersi aggiornati sui nuovi laboratori che vengono organizzati di volta in volta e, perché no, proporne di nuovi, anche come artisti o artigiani. Il progetto insomma,è stato proficuo sotto tutti i punti di vista,anche per quanto concerne scambi e confronti, sintonia in autonomia obiettivi condivisi.